Intervenire per ristrutturare un’abitazione che sia datata o meno vuol dire contenere al massimo i consumi risparmiando notevolmente sulla bolletta dell’energia elettrica e del gas.

L’investimento inoltre si riduce grazie alle detrazioni fiscali applicabili sia a privati che condomini ma anche alberghi.

Con l’approvazione della legge finanziaria 2017, infatti, l’Ecobonus è stato prorogato fino al 31 Dicembre 2017. Questo permette detrazioni del 65% per tutti i contribuenti che vogliono ristrutturare le proprie case intervenendo sull’efficienza energetica.

Per i condomini il bonus è stato prorogato fino al 2021 e le detrazioni possono arrivare fino al 75% nel caso in cui la certificazione prova il miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva.

Che sia una casa indipendente, un appartamento oppure un condominio o anche un hotel, la ristrutturazione finalizzata al controllo energetico garantisce un notevole risparmio nel tempo.

Nel particolare bisogna intervenire dapprima nell’isolamento dell’immobile attraverso il cosiddetto “cappotto” perimentrale e quello della copertura arrivando ad un risparmio di energia fino al 30%.

Per evitare dispersione di calore bisogna evitare tutti i possibili spifferi dovuti a finestre e porte, sostituire gli infissi prediligendo quelli in PVC permette di ridurre gli spechi di un ulteriore 10%.

Un altro passo importante da fare è la modifica degli impianti di riscaldamento. Preferire una caldaia a condensazione permette di risparmiare di un ulteriore 30% rispetto ad una caldaia tradizionale. installarla inoltre non richiede interventi straordinari né di modifiche strutturali.

installare pannelli fotovoltaici per auto produrre elettricità e prediligere pitture termo-riflettenti che, piuttosto che assorbire la luce, la riflettono. Di queste ultime parleremo meglio nel prossimo articolo.

In poche, semplici mosse si riesce a contenere le spese fino al 60%.

Per informazioni e preventivi non esitate a contattarci.